Lucky

Quando si dice il destino.... Un sabato di giugmo '13 faccio ritorno a S. Felice, un quartiere di Milano dove ho vissuto gran parte della mia gioventù e dove ripongo i miei ricordi più felici e ogni volta che ci torno ritrovo gli amici dei “vecchi” tempi come se gli anni non fossero mai trascorsi. Bè quel fatidico giorno di primavera mio figlio ed io decidemmo di passare dal negozio di animali “CanFelice” a dare...un'occhiata....Eccoli lì, cinque fantastici cuccioli di cocker che saltano e giocano nel loro piccolo recinto. In mezzo a loro spicca un piccolo biondino che si tiene un po' in disparte e si guarda intorno. Sono subito attratta da lui ma mille dubbi mi affligono la mente: ho una vita piena di impegni e proprio per questo negli ultimi 10 anni ho sempre scelto i gatti come miei compagni di vita per lo scarso impegno che comportano. Ma......lui mi guarda, mio figlio mi supplica di prenderlo in braccio, ed io non ho resistito. Come lo ho potuto tenere fra le mie braccia non l'ho più lasciato. Alessandra, la proprietaria del negozio, mi ha consigliata e sostenuta nella mia scelta ed io non ho potuto fare a meno di innamorarmi subito di questo meraviglioso cucciolo. L'ho subito battezzato Lucky, il mio porta fortuna. Mio marito ed io abbiamo un Centro Odontoiatrico a Piacenza, siamo impegnati tutto il giorno e non volendo lasciare Lucky a casa per tante ore da solo, ho deciso di portarlo con me fin dai primi giorni. Ha stabilito la sua cuccia sotto la mia scrivania e con il tempo è diventato la mascotte del Centro Poliedro. Quando arrivano i pazienti chiedono di lui, è sempre pronto a fare le feste e riesce a far sorridere e distrarre le persone anche in una situazione non propriamente rilassante. Sono passati 9 mesi, e non mi sono mai pentita neanche per un secondo di questa importante scelta. Certo, è impegnativo, ma tutto quello che ricevo in cambio dal mio cane ripaga qualunque sacrificio. Lucky è vivace, testardo ma meravigliosamente simpatico e affettuoso.