Tommy

Mi ricordo perfettamente il giorno in cui, sbirciando dentro la vetrina del negozio di Can Felice, vidi una splendida cucciolata di cocker spaniel marroni. Mio padre è un amante dei cani, per cui non fu particolarmente difficile convincerlo a venire a vedere i cuccioli il sabato seguente, nonostante abiti a più di 100 km di distanza. In negozio ci furono fornite, in modo molto accurato, tutte le informazioni riguardo ai cuccioli in questione e sulla razza in generale; finché io e mio padre, guardando dentro al cestone, non fummo conquistati dal cagnolino più timido e che stava più in disparte rispetto ai suoi fratellini, che al contrario, erano molto più espansivi. Il timidino ci aveva affascinati e così decidemmo di prenderlo e di chiamarlo Tommy. Il cucciolo era già stato sverminato e aveva già fatto tutte le prime vaccinazioni, tolta una che avrebbe dovuto fare di lì a poco. Per questo mi venne consigliato da Alessandra (proprietaria del negozio), di prestare un po’ più di attenzione nel portarlo in giro, fino a quando non avesse fatto anche l’ultima vaccinazione. Non potei portare subito il piccolo Tommy a casa perché gli orari delle lezioni universitarie non mi permettevano di prestargli le dovute attenzioni; ma Alessandra si è dimostrata sin da subito disponibilissima proponendomi di tenere il cucciolo a casa sua quando io non c’ero e permettendomi di andare a prenderlo per passare del tempo con lui non appena tornavo dall’università. Tommy inizialmente era piuttosto timido e spaventato, ma con la giusta dose di affetto e di attenzione è diventato un cane dolcissimo, giocoso, intelligente e socievole, sia con gli altri cani sia con le persone. Un aspetto molto positivo, è che ha imparato molto velocemente e fare i suoi bisognini all’esterno, probabilmente perché abituato sin da piccolo - quando ancora era a casa di Alessandra - a non sporcare in casa. Ovviamente per le prime settimane qualche regalino in casa lo lasciava, ma d’altronde da un cucciolo di due mesi e mezzo è ciò che ci si deve aspettare. Chiaramente avere un cane costituisce un impegno non indifferente, soprattutto i primi mesi quando necessita di maggiori attenzioni e di controllo, per i dispetti che inevitabilmente compie a causa dell’esuberanza dovuta alla giovane età. In conclusione posso dire di essere pienamente soddisfatta della scelta fatta, sia per lo splendido cane che Tommy si è dimostrato essere, sia per la massima competenza dei proprietari del negozio a cui mi sono rivolta.